Lavasuoni – lavaggio e decontaminazione ad ultrasuoni

decontaminante ad ultrasuoni

Decontaminante ad ultrasuoni (Lavasuoni):Aumento della capacità e riduzione dell’ingombro nella decontaminazione dello strumentario

Decontaminante ad ultrasuoni (Lavasuoni) si colloca all’interno della zona lavaggio delle centrali di sterilizzazione ed è studiata per ridurre i rischi di infortunio del personale.
Tramite l’apposito carrello, gli strumenti prelevati dalla sala operatoria, vengono inseriti direttamente nella vasca del dispositivo,senza alcun contatto da parte dell’operatore.
La lavasuoni si occupa del lavaggio dello strumentario e contemporaneamente della sua decontaminazione tramite ultrasuoni, unendo due procedure in un unica operazione.
Il suo utilizzo è particolarmente prezioso perchè può sostituire i tradizionali banchi ultrasuoni occupando meno spazio e offrendo una capacità maggiore.

Funzionamento della Lavasuoni

La lavasuoni LVS-300 consente la pulizia ad ultrasuoni/decontaminazione del materiale posizionato all’interno della camera. Mediante una pompa di ri-circolo omogeneizza la quantità di acqua e di agente chimico utilizzato. La funzione di ri-circolo si attiva non appena viene introdotta l’acqua nella macchina e rimane in funzione fino al momento dello scarico.
Un gruppo riscaldante permette il riscaldamento dell’acqua ed il controllo della temperatura durante il ciclo di lavoro. Tramite due sonde di temperatura poste in due punti della camera per rilevare efficacemente la temperatura.
La pompa dosatrice, dosa la quantità di agente chimico da introdurre nella camera. Il dosaggio viene controllato tramite un misuratore di portata (conta ml).
La macchina, grazie al piano grigliato scorrevole della camera, trascina il materiale verso il basso fino alla completa immersione nella soluzione detergente/disinfettante precedentemente costituita e contenuta in idonea vasca ubicata nella parte inferiore della camera stessa.

La Decontaminante ad ultrasuoni consente di mantenere il materiale in immersione, a contatto con la soluzione detergente/disinfettante, per un tempo pre-impostato.
Durante la fase di immersione è possibile attivare il processo di cavitazione ad ultrasuoni, anch’esso per un tempo prestabilito. Trascorso il tempo di immersione, il piano grigliato su cui poggia il carico risale nella posizione di partenza. La macchina prevede a questo punto un tempo di sgocciolamento (ASCIUGATURA) per caduta naturale.
Terminata la fase di sgocciolamento (ASCIUGATURA) la porta della camera si apre e il materiale può essere prelevato ed avviato ai processi successivi.
Inoltre è in grado di effettuare un risciacquo finale una volta svuotato il contenuto della vasca per facilitarne la pulizia e l’eliminazione di eventuali residui.

Per avere maggiori informazioni sulla decontaminante ad ultrasuoni compila il form



Elettrainox

L’Elettrainox s.r.l. opera dal 1992 in diversi settori industriali specializzandosi nella lavorazione dell’Acciaio e Acciaio Inox e nella carpenteria medio-leggera. L’azienda opera nella produzione di componenti per il settore alimentare, chimico, farmaceutico, ospedaliero e nella produzione a commessa per conto terzi in molteplici settori.